L’Amore è…

L’amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso…

L’amore non è mai presuntuoso o pieno di sé,

non è mai scortese o egoista,

non si offende e non porta rancore.

L’amore non prova soddisfazione per i peccati degli altri

ma si delizia della verità.

È sempre pronto a scusare, a dare fiducia,

a sperare e a resistere a qualsiasi tempesta.  

~ I passi dell’amore ~

✿⊱✬

Annunci

4 thoughts on “L’Amore è…

  1. È irrilevante il momento in cui finalmente scoppia l’incontro e si manifesta la concreta possibilità, deve accadere e accade. Il vero problema avviene successivamente. Ci sono incontri che ricambiano l’amore e incontri che non ti perdonano l’amore. Con quelli devi stare sempre sulla difensiva: dare, non dare, prendere e togliere. Con quelli impazzisci. È per loro che inizi a dubitare e a domandarti:- Ma, sarà davvero questo l’amore? E io le risposte le ho chieste a te, a te che hai tirato fuori il peggio di me, con i tuoi silenzi, le tue assenze, le tue ripetute mancanze, le tue crudeli confusioni. Ho vinto andandomene. Perché oggi so che chi non ti perdona l’amore non è in grado di amare, o perlomeno non è in grado di amare te. Così non ho potuto salvarti, ma ho potuto salvare me_
    (Massimo Bisotti, Il quadro mai dipinto)

    Ci sarà qualcosa di vero in tante parole…..?! P.

    • Il vero Amore dona senza tornaconto, correndo anche il rischio… di essere purtroppo respinto! Non fa freddi calcoli, non sarebbe tale altrimenti, ma è spavaldamente sincero, nonché pronto ad accogliere le braccia del silenzio, della solitudine, del rispetto dell’altrui desiderio, se consapevole del fatto che dall’altra parte il suo generoso seme, per quanto prezioso, non ha potuto dare, così come invece avrebbe voluto, i frutti tanto attesi! L’Amore vero non punta il dito, non giudica, non condanna, non teme . Non scappa per “salvarsi”, fuori dall’Amore non può esservi salvezza, ma solo per non ferire tirando fuori di sé il peggio! Personalmente so perdonare l’ Amore, quello vero, perché so cosa voglia dire Amare, ma non posso a forza far crescere Amore dove non è possibile farlo crescere, posso guardarlo con tenerezza, sostenerlo, comprenderlo e dove occorra perdonarlo, ma nulla di più e non certo perché io non sia capace di Amare! Il pensiero di Bisotti, a quanto pare, è diverso dal mio: non lo condivido ma lo rispetto e son contenta del fatto che gioisca della propria “salvezza”!

  2. Due punti di vista, entrambi rispettabili, questo è pacifico.
    Bisotti, mi è parso di capire, non fa freddi calcoli e non cerca, credo, alcun tornaconto salvo l’amore, e non fu respinto ma “solamente” maltrattato e in qualche misura umiliato (i tuoi silenzi, le tue assenze, le tue ripetute mancanze, le tue crudeli confusioni….. ).
    Chi soffre le pene dell’amore non vive e rischia come minimo la nevrosi. Ha vinto andandosene, forse sbattendo la porta…. Qual’ è la sua grave colpa? Serve coraggio e forse un recupero di dignità anche per questo apparente, semplice atto. Pretendere che un innamorato respinto ed umiliato accetti con stoico comportamento la sua sofferente condizione…..mi sembra eccessivo. Donargli qualche scampolo di “umana comprensione e guardarlo con tenerezza”….. non credo siano sufficienti per soddisfare un persona innamorata, anzi, possono acuire la sua sofferenza. Perchè invece non usare l’umana comprensione per comprendere appunto, e magari giustificare? Allontanarsi da chi non ti ama, non significa mettersi fuori dall’Amore. Bisotti scrive nel suo blog: utilizzare ogni dolore vissuto per gli altri e non come un pass contro gli altri….non mi sembrano parole di un folle. Ciao! P.
    L’amore è un mistero
    che davvero non so risolvere,
    mi affanno nel suo consumarmi
    come in una corona di spine
    d’inferno e di paradiso
    ……………
    Occorre un amore grande
    per viverti accanto, amor mio,
    e cavalcare un destino
    che è come un puledro avverso,
    come una macchina astrusa……
    Alda Merini

    • Come ho già espresso nel mio precedente commento rispetto anch’io il pensiero di Bisotti anche se non lo condivido, non in tutto almeno, ma tengo a sottolineare il fatto che dove vi sono tenerezza ed “umana comprensione” non possono non esservi anche piena comprensione ed umana giustificazione…altrimenti si interromperebbe definitivamente ogni forma di dialogo. Resta “pacifico” il fatto che l’Amore possa essere “corona di spine d’inferno e di paradiso”!! Grazie per il commento e per i versi della grande Merini. Non reputo Bisotti “un folle”… ne ammiro anzi la grande forza di volontà ( non tutti sanno fuggire dall’Amore) e gioisco per la sua ritrovata serenità! Di cuore buona giornata.
      Antonella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...