* Abbracciai il mio dolore *

 

Si accese in cielo

una piccola stella

ed il canto delle cicale

cominciò a farsi più fioco.

Il sole scese sonnolento

a specchiarsi sul  mare

poi, quasi intimidito

dall’ inesorabile avanzare della sera

si nascose pian piano

dietro le rossastre montagne.

Scrutando assorta l’orizzonte

– malinconica sirena

su solitario scoglio –

mi abbandonai ai ricordi

ed accogliendoli nel cuore

abbracciai con tenerezza

il mio lontano dolore

mentre la sera si fece notte

ed il cielo si specchiò

tremulo e commosso

sul placido mare.

©  Antonella P. Di Salvo 2011 

( Tutti i diritti riservati )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...