* Nell’indifferenza *

 
 
Mentre il pianoforte suona le sue ultime malinconiche note…
sugli scogli appuntiti del dolore si infrange, come agitata onda del mare, la mia
Anima spaurita!
Vorrei guardarti negli occhi, per poter vedere quanto sono sinceri, ma tu…non
ci sei, troppo lontano sei, ed allora “dentro” ho un vuoto, un freddo sgomento!
 La solitudine è un peso stasera…fuori c’è pioggia, tempesta, c’è l’impetuoso vento,
che smuove fogli e ricordi.
Stringo forte le mie stesse mani, piango, in silenzio; in punta di piedi, sugli
scogli del dolore, si infrange, si schianta, ferendosi a morte,
la mia tormentata, amara anima!
Il vento impetuoso disperde dal ramo le ultime foglie rimaste…osservo il cielo sempre più
oscuro, privo di luce, privo di stelle, mentre il mio amore puro nell’indifferenza scompare
con appena un ultimo brivido sulla pelle!
 © Antonella P. Di Salvo
( Tutti i diritti riservati ) 
Poesia  ispirata dal brano “Rumore di Fondo” di Lorenzo Pescini

http://www.pescini.com/cms/musicaispirapoesia.html
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...