Amata mia Isola ( Sicilia)

L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto. La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita.
(Goethe)

« … erano di pietra celeste, tutti fichidindia, e quando si incontrava anima viva era un ragazzo che andava o tornava, lungo la linea, per cogliere i frutti coronati di spine che crescevano, corallo, sulla pietra … »
(Elio Vittorini, Conversazione in Sicilia)

 

Ti amo intensamente
amata mia Isola!
Spinosa di fichidindia
e colorata di gialle ginestre
profumatissima di zagara
ed accarezzata da cantilenanti
spiagge assolate .
Misteriosa ed affascinante
nei tuoi arcani abissi
e ricca di maestose scogliere
a picco sul mare.
Amo i tuoi paesini
dalle viuzze lastricate di basalto
le tue tante chiese
dal fascino barocco
e le tue movimentate città
scrigno di atavica cultura .
Ti amo intensamente
– amata mia Isola –
per le improvvise
tue macchie d’ombra
sulle cime delle montagne
e per il tuo respiro
antico e profondo.
Amo il tuo mare azzurro
dal caldo fiato salato
ed i saggi volti della tua gente
arsi dal sole .
Sulle montagne e le pianure
tra le scogliere ed i verdi boschi
a primavera tutto esplode
di colori accesi, profumi, canti
e vibranti suoni .
Amo la tua enigmatica tristezza
e le tue urla trasportate dal vento
a volte sin troppo amare.
Amo la tua erba e le tue dorate spighe
la tua uva bionda e frizzante
e quella sanguigna e dolce.
Amo osservare le tue lucertole
pigramente distese al sole
e le tue farfalle dai mille colori
accarezzate dai fiori .
Amo, al calar della sera
il rilassante ascolto
dei  tuoi grilli canterini
storditi dal profumo
dell’inebriante gelsomino
e al sorgere del nuovo giorno
rincorrere con lo sguardo
i tuoi bimbi chiassosi
che inseguono aquiloni
porgendoli al vento.
Ti amo intensamente
amata mia Isola.
Amo i tuoi echi
e le tue memorie
la tua grande umanità
e quello che di te
non tutti vedono e non tutti sanno.
Amo tutto di te
persino i tuoi piccoli fiori
per sempre senza nome.

© Antonella P. Di Salvo

( Tutti i diritti riservati )

* Seconda versione

Ti amo intensamente
amata mia Isola!
Spinosa di fichidindia
e colorata di gialle ginestre
profumatissima di zagara
e accarezzata da spiagge assolate.
Misteriosa ed affascinante
– nei tuoi arcani abissi –
e ricca di maestose scogliere
a picco sul mare.
Amo i tuoi paesini
dalle stradine
lastricate di basalto
le tue tante chiese
e le grandi città
ricche di storia
e di cultura.
Ti amo intensamente
amata mia isola
per le improvvise
tue macchie d’ombra
sulle cime delle montagne
e per il tuo respiro
antico e profondo.
Amo il tuo mare azzurro
dal caldo fiato
ed i saggi volti della tua gente
arsi dal sole.
Sulle montagne
e le pianure
tra le scogliere
ed i verdi boschi
a primavera
tutto esplode
di colori accesi
profumi, canti
e vibranti suoni.
Ti amo con tutto il cuore
amata isola mia.
Amo la tua folle tristezza
e le tue urla
trasportate dal vento
a volte
fin troppo amare.
Amo la tua erba
e le tue spighe
la tua uva bionda e frizzante
e quella sanguigna e dolce.
Amo le tue lucertole
pigramente distese al sole
le farfalle dai mille colori
accarezzate dai fiori
ed amo i tuoi bimbi
che a piedi nudi
inseguono aquiloni
porgendoli al vento.
Ti amo intensamente
amata mia isola.
Amo i tuoi echi
e le tue memorie
il coraggio delle donne
– distrutte da antichi dolori –
con la morte nel cuore, 
ma altere e fiere
ed i tanti figli
attaccati alle gonne.
Amo la tua grande umanità
e quello che di te
amatissima mia isola
non tutti “vedono”
e non tutti sanno.
Amo tutto di te
persino i tuoi piccoli fiori
per sempre senza nome.

© Antonella P. Di Salvo 

( Tutti i diritti riservati )

*Prima versione

“Quegli odori di alga seccata al sole e di capperi e di fichi maturi

non li ritroverà mai da nessuna parte;

quelle coste arse e profumate, quei marosi ribollenti,

quei gelsomini che si sfaldano al sole”.

(Dacia Maraini)

 

 

Annunci

2 thoughts on “Amata mia Isola ( Sicilia)

  1. Antonella bravissima!! che cose deliziose hai scritto di una terra che ho visitato, che amo e che porto nel cuore. Tindari, Erice, Scopello, Segesta, Selinunte, Marettimo, Favignana ………….si un paradiso. Grazie per le tue parole d’amore verso la Sicilia che è fiabesca. Un caro saluto

    • Grazie a te, caro Enrico, per essere sempre così costante e gentile nell’apprezzare i miei post! Tutta l’Italia è in effetti meravigliosa, ma è ovvio che ciascuno custodisce nel cuore un legame particolarmente intenso e profondo ( nel mio caso decisamente “innamorato”) con la propria terra natia! Ciao, buona giornata. Ricambio il caro saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...