Peppino Impastato ed Aldo Moro…

 

 

“NOVE MAGGIO: GIORNATA DELLA MEMORIA

PER LE VITTIME DI TERRORISMO”.

“L’Italia sceglie la data in cui morirono Aldo Moro e Peppino Impastato per ricordare chi ha perso la vita negli attentati che negli anni hanno scosso il Paese. Dall’istituzione nel 2007 agli scontri in Parlamento dove,alla presenza di Mattarella, la politica omaggerà parenti e congiunti delle vittime”.

http://www.italiapost.info/255203-nove-maggio-vittime-terrorismo/

 

Ogni 9 Maggio si ricordano due grandi italiani

uccisi nello stesso giorno e nello stesso anno: 

Aldo Moro e Peppino Impastato.

 

Aldo Romeo Luigi Moro (Maglie, 23 settembre 1916Roma, 9 maggio 1978) è stato un politico, accademico e giurista italiano, due volte Presidente del Consiglio dei ministri, Segretario politico e presidente del consiglio nazionale della Democrazia Cristiana.

Tra i fondatori della Democrazia cristiana e suo rappresentante alla Costituente, ne divenne segretario (1959). Fu più volte ministro; come presidente del Consiglio guidò diversi governi di centro-sinistra (1963-68), promuovendo nel periodo 1974-76 la cosiddetta strategia dell’attenzione verso il Partito comunista italiano[2]. Fu rapito il 16 marzo 1978 e ucciso il 9 maggio successivo dalle Brigate Rosse[2].

Aldo Moro, Peppino Impastato? “Chi sono maestro?”

 

 

Giuseppe Impastato, meglio noto come Peppino (Cinisi, 5 gennaio 1948Cinisi, 9 maggio 1978), è stato un giornalista, attivista e poeta italiano, noto per le sue denunce contro le attività di cosa nostra a seguito delle quali fu assassinato, vittima di un attentato il 9 maggio 1978.

 

 

 

“Era la notte del 9 maggio 1978 quando il giornalista ed attivista Peppino Impastato e il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro vennero assassinati l’uno dalla mafia, l’altro dal terrorismo delle Brigate Rosse.

La morte di Impastato, in particolare, passò quasi inosservata agli occhi dell’opinione pubblica poiché avvenuta in piena notte e momentaneamente impallata dalla vicenda legata all’altra ben più nota vittima.

Il corpo senza vita di Moro venne ritrovato, infatti, proprio in quelle ore, in via Caetani, a Roma, dopo 55 giorni di prigionia sotto le Brigate Rosse. Per sciogliere le mendaci ipotesi di suicidio per Impastato, invece, a gran voce servirono i cori e gli appelli urlanti dei suoi colleghi di Radio AUT di Cinisi (come ben sottolinea, nel finale, anche il bel film I cento passi, di Marco Tullio Giordana, a lui dedicato), capaci di far notare anche ai ciechi che il corpo di Peppino, completamente dilaniato da una carica di tritolo posizionata sui binari della ferrovia Palermo – Trapani, era stato soggetto ad un gesto completamente inscenato. Solo nel 2002, grazie alla madre di Peppino e al centro Impastato in guerra contro la mafia, Gaetano Badalamenti fu condannato all’ergastolo per l’omicidio del giovane attivista.

L’Italia, dunque, a 34 anni di distanza, commemora entrambi i personaggi nel “Giorno della Memoria”, azione dedicata anche al ricordo di tutte le vittime degli anni di piombo. Associazioni e numerosi familiari delle vittime del terrorismo sono, dunque, protagonisti della deposizione di una corona di fiori in via Caetani, davanti alla lapide in memoria di Aldo Moro, per poi celebrare la memoria di entrambi tra le mura del Quirinale, luogo in cui saranno anche esposte, fino al 18 maggio, due delle lettere scritte dallo stesso Moro durante i giorni della sua prigionia”.

 

 

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/09/aldo-moro-peppino-impastato-chi-sono-maestro/2707555/

http://lifestylemadeinitaly.it/aldo-moro-e-peppino-impastato-9-maggio-1978-a-morir-di-maggio-ci-vuole-coraggio/

Annunci

2 thoughts on “Peppino Impastato ed Aldo Moro…

  1. Brava, brava! Ricordare queste persone è un atto d’amore e di onore. Facciamo schifo come popolo, siamo drogati di TV demenziale, nessuno ricorda gli eroi, coloro in cui tutti noi dovremmo specchiarci, ogni santo giorno. Onore e gloria. Giusy

    • Condivido ogni tua parola cara Giusy: mai dimenticare chi ha reso, o almeno ci ha provato prima di essere barbaramente ucciso, questa nostra povera Italia migliore! Come potrei non ricordare un mio conterraneo, un grande uomo, nonchè giornalista e poeta quale Peppino Impastato e come potrei non ricordare il grande statista Aldo Moro?! Ti ringrazio di cuore e ti abbraccio fortemente 💖
      Antonella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...